ZQ gyht Scarpe DonnaMocassiniTempo libero / CasualCreepers / Comoda / Punta arrotondataPiattoTessutoNero / Bianco , whiteus85 / eu39 / uk65 / cn40 , whiteus85 / eu39 / uk65 / cn40 blackus8 / eu39 / uk6 / cn39

B01KJCGJRG

ZQ gyht Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual-Creepers / Comoda / Punta arrotondata-Piatto-Tessuto-Nero / Bianco , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 black-us8 / eu39 / uk6 / cn39

ZQ gyht Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual-Creepers / Comoda / Punta arrotondata-Piatto-Tessuto-Nero / Bianco , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 black-us8 / eu39 / uk6 / cn39
  • Casual e confortevole
  • Semplicità di Joker moda
  • Aria di comfort
  • Scarpa di vento Lok Fu College
  • Ventilazione non macinare piedi
ZQ gyht Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual-Creepers / Comoda / Punta arrotondata-Piatto-Tessuto-Nero / Bianco , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 black-us8 / eu39 / uk6 / cn39 ZQ gyht Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual-Creepers / Comoda / Punta arrotondata-Piatto-Tessuto-Nero / Bianco , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 black-us8 / eu39 / uk6 / cn39 ZQ gyht Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual-Creepers / Comoda / Punta arrotondata-Piatto-Tessuto-Nero / Bianco , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 black-us8 / eu39 / uk6 / cn39 ZQ gyht Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual-Creepers / Comoda / Punta arrotondata-Piatto-Tessuto-Nero / Bianco , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 black-us8 / eu39 / uk6 / cn39 ZQ gyht Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual-Creepers / Comoda / Punta arrotondata-Piatto-Tessuto-Nero / Bianco , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 , white-us8.5 / eu39 / uk6.5 / cn40 black-us8 / eu39 / uk6 / cn39

Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea Armando Pizzinato

PArCo è la sede della nuova Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Pordenone, struttura museale intitolata alla memoria di Armando Pizzinato (Maniago 1910 - Venezia 2004) uno dei più importanti artisti italiani del secondo dopoguerra.

Reiseführer Lo spazio espositivo, voluto dall’Amministrazione Comunale di Pordenone, si colloca all’interno di Parco Galvani, importante parco cittadino, a ridosso del centro storico della città.

La struttura si compone di una villa veneta restaurata, sviluppata su tre piani e dal classico impianto architettonico, e da un nuovo ampliamento che ospita l’ingresso principale, nuove sale espositive, un centro congressi e altri spazi destinati ai servizi museali.

Due corpi attigui e comunicanti che si sviluppano per una superficie complessiva di circa 1.800 mq, di cui 1.200 mq circa adibiti a spazi espositivi.

La galleria, proprio in virtù delle potenzialità intrinseche degli spazi, è in grado di ospitare proposte espositive articolate e multidisciplinari. In particolare il nuovo ampliamento ha aggiunto quattro grandi sale che permettono di ospitare opere di grandi dimensioni.

Completa il tutto una terrazza  agorà , naturale prosecuzione dello spazio espositivo interno, luogo progettato per la collocazione di sculture di grandi dimensioni e per ospitare eventi all'aperto. Si affaccia sul lago di risorgiva sulla cui sponda è stato creato un roseto che continua sull'ingresso della Galleria sino al nuovo spazio dedicato ai laboratori.

FOTO    INFO    LE MOSTRE    Gabor mocassino Blu blu scuro

Miss Foggia  è la 19enne foggiana  Federica Vittozzi . Lo storico titolo di Capitanata è stato assegnato venerdì scorso nella gremita piazza Cesare Battisti, sul palco allestito dinanzi al Teatro Giordano. Federica, di professione estetista, ha sbaragliato la compagnia e si è aggiudicata la corona che negli anni scorsi è appartenuta, tra le altre, all’unica miss Italia pugliese, la foggiana Manila Nazzaro, alla stilista Rachele Di Fiore e alla modella Cristina Carella. La tappa è stata organizzata dall’agenzia “Parole & Musica” del foggiano Mimmo Rollo, da più di vent’anni esclusivista per la Puglia del concorso di Miss Italia,  con il patrocinio del Comune di Foggia . Uno spettacolo, quello scritto e diretto da Rollo, che ha più volte incassato l’apprezzamento del pubblico con numerosi applausi. 

Stesso successo di pubblico si è registrato anche domenica sera in piazza Quercia a Trani dove la fascia più ambita è stata assegnata alla 21enne di Cassano delle Murge Daiana Decemvirale. Miss Foggia e Miss Trani accedono di diritto alla finalissima regionale di  Miss Puglia, in programma venerdì 25 agosto al porto di Torre Canne.  Le altre concorrenti premiate con una fascia, come del resto le vincitrici di tappa, possono partecipare invece alle selezioni regionali, che consentiranno alla prima classificata di accedere alle prefinali nazionali di Jesolo.

Date come il  6 aprile del 2009 , il  20 maggio del 2012  e il  24 agosto del 2016 , la più recente, le ricorderemo purtroppo a lungo. Dall'Aquila all'Emilia fino ad Amatrice, Norcia, Arquata e Pescara del Tronto (ma il territorio colpito, in tutti e tre i casi, è molto più vasto), il terremoto ha distrutto quello che c'era, un'intera città con il suo centro storico o un piccolissimo paese e la vita dei suoi abitanti che di colpo si sono ritrovati senza una casa, senza affetti, senza certezze e punti di riferimento. Ancora oggi, mentre si scrive, le scosse continuano ad esserci e da quel 2009 i "lamenti" della terra sono stati continui con migliaia e migliaia di scosse che non si sa quando e semmai avranno termine.

Quando c'è un terremoto, è ovvio, la prima cosa da fare è salvare le persone e poi si pensa al resto, per esempio a quello che c'è da recuperare, alle cose preziose, ma cosa dire degli animali?  Soccorrerli  non ha mai significato togliere qualcosa a qualcuno, questo è fondamentale da ricordare, perché a L'Aquila come in Emilia e di recente anche nel Lazio e nelle Marche, ci sono sempre state tutte le organizzazioni preposte all'aiuto delle persone, dai Vigili del Fuoco alla Protezione Civile fino alla Croce Rossa.

Sternzeichen

Il presente articolo riguarda un caso studio di edificio multipiano ad uso residenziale/ multi purpose  (commerciale e/o uffici), progettato e realizzato in  tre diverse soluzioni strutturali , una in calcestruzzo gettato in opera e due in acciaio. La ricchezza delle soluzioni tecnologiche a disposizione dei professionisti che operano nel settore edile è allo stato attuale un enorme patrimonio al quale attingere nella consapevolezza tuttavia che la scelta “saggia” non è necessariamente la più semplice, ma deve tener conto di svariati fattori economici, sociali, ambientali e dei cosiddetti “ intangibles ”.
Per questo motivo è stata svolta un’indagine qualitativa e quantitativa, di cui il presente documento costituisce un primo step essendo riferito principalmente alle strutture portanti, che rappresenti uno stato dell’arte dei pro e contro dei più comuni sistemi costruttivi.

L’analisi qui presentata intende dunque fornire uno  stato dell’arte del costruire edifici multipiano moderni  confrontando vantaggi e svantaggi di diverse soluzioni.

EDIFICIO TIPO

  • Elara Damen Stiefelette Ankle Boots Blockabsatz Schnürer Grigio
  • Notizie '16
  • Il caso studio considerato è un edificio tipo avente 7 piani fuori terra, una pianta a parallelepipedo di 30×21 m e una superficie di 630 m2 per piano.

    L’altezza del palazzo è compresa tra i 22 e i 24 m circa (a seconda della soluzione adottata) e sono previsti due nuclei in cemento armato per i vani scale ed ascensore lungo il lato di 30 metri. La maglia strutturale è prevista in moduli di 7,5×7,5 ai quattro angoli e moduli 5×7,5 , 7,5×6 e 5×6 metri per le parti centrali. Le metrature dei piani sono previste come “componibili”, ad esempio: 4 unità abitative a piani alti, 6 ai piani inferiori, eventuali metrature più ampie per uffici e/o negozi al pianterreno.

    Schema e dimensioni tipo della struttura presa in esame

    Per i  carichi climatici  e per il  sisma  è stato preso come riferimento il comune di Modena, che presenta caratteristiche analoghe ad altre città della Pianura Padana come ad esempio Milano.
    Il  carico neve  è stato dunque assunto pari a: 1.2 kN/m2 e gli edifici sono stati progettati in  zona sismica di classe 3 . Il caso studio può essere applicato ad altre città ricadenti in classe sismica 3, come Firenze, Pescara, Bari, variando il carico neve.

    Le normative di riferimento considerate sono le NTC 08 e l’Eurocodice con relativi Annessi Nazionali (NAD). L’edificio è progettato per una resistenza al fuoco pari a R60.

    Le tre soluzioni strutturali considerate sono state nominate per comodità di lettura “CEMENTO”, “ACCIAIO 1”, “ACCIAIO 2”.

    Continua a leggere l’articolo in formato PDF

    Fonte: per gentile concessione Fondazione Promozione Acciaio